26 feb 2014

Wreck this Journal #1

 photo WTJ1_zps85a954be.jpg
(Avrei dovuto fargli una bella foto con la macchina fotografica quando era ancora lindo e nuovo nuovo, ma l'istinto distruttivo ha avuto la meglio, quindi beccatevi la foto da cellulare!)

Cos'è "Wreck this Journal"? È ben più di un libro. Ogni libro contiene un "compito", un'idea a libera interpretazione, da svolgere. Volete alcuni esempi? Portare il libro nella doccia, trascinarlo per un corridoio, strofinarlo con cibo e sporcizia.. Staccare una pagina e nasconderla nel giardino dei vicini. Molti di voi si staranno chiedendo.. "Come, scusa??" Ebbene si, lo scopo è proprio quello. Distruggere il libro creativamente!

Al momento ho completato giusto qualche pagina, lo sto prendendo con calma, ragionando su come vorrei che fosse ogni cosa prima di metterla in pratica!

25 feb 2014

Introduzione

Ciao e benvenuti nel mio nuovo blog!
Il mio nuovo, e si spera ultimo, blog. Negli ultimi anni ho aperto e chiuso moltissimi blog, per un solo ed unico motivo: la mancata perseveranza nella pubblicazione di post. Ovviamente sto aprendo questo con la speranza che sia l'ultimo della lunga serie, l'Highlander, che finalmente sconfigge la mia pigrizia e incostanza.

Chi sono io? 
Il mio nome è Eva, attualmente ho 23 anni, e studio all'Accademia di belle arti di Brera (Grafica ed Incisione d'arte). Nel web preferisco firmarmi col nome Dysdaimon, abbreviato Dys, e potete trovare le mie tracce un po' ovunque col nickname Dysnaenia.
Ho tanti hobby, troppi, infatti non riesco a dedicarmi abbastanza a nessuno di essi.
Ho un lato artistico prepotente, cerco di esprimerlo sotto ogni forma possibile. Cucino, disegno, dipingo, archivio tutto ciò che mi può dare anche la più minima ispirazione. Questo blog è stato creato per questo, raccogliere i miei vaneggiamenti su tutto ciò che attrae il mio interesse.
Nonostante l'apparenza e i gusti musicali tendenti al gotico, ho anche un lato molto "puccioso", derivato soprattutto dalla mia passione per l'estremo oriente: amo i personaggini teneri, come ad esempio Rilakkuma e Molang, le carinissime bento boxes (i porta pranzo giapponesi) ed il mondo di anime/manga.
I miei colori preferiti sono il nero (ovviamente), tutte le sfumature di viola e di rosso (ma non di grigio, specialmente le famose 50) e quelle più cupe di blu. Vado matta per tè e tisane, cioccolato, vaniglia e cocco. Comprerei qualsiasi oggetto di cancelleria esistente, anche i più inutili. Mi piace creare pacchi e biglietti personalizzati per i miei regali, scegliere con cura le carte regalo e decorare a mano i bigliettini. ♫